Eh si, esiste un guinnes dei primati anche per quanto riguarda la dama. I record seguenti sono divisi a seconda che riguardino il gioco della dama italiana o della dama internazionale.

DAMA ITALIANA

Michele Borghetti di Livorno è certamente uno dei più importanti damisti della storia nel nostro paese, se non il più importante. Ha al suo attivo un incredibile numero di campionati italiani vinti stradominando senza fatica su tutti i suoi avversari. Memorabile la sua prestazione ai Campionati Italiani di Dama nel 1999, anno nel quale ruppe un bel po’ di record, come potrete vedere qua sotto. I suoi riconoscimenti:

  • è il giocatore che ha vinto il maggior numero di campionati italiani assoluti: 10, di cui 9 a dama italiana negli anni 1992, 93, 95, 97, 99, 2000, 2001, 2002 e 2003 ed 1 a dama internazionale, nel 1991
  • è il giocatore che ha vinto in generale il maggior numero di campionati italiani (assoluti e di categoria): 18
  • ha stabilito il massimo punteggio nella classifica Elo Rubele di dama italiana mai ottenuto: ben 5860 punti
  • ha ottenuto la miglior media punti mai realizzata in un campionato italiano assoluto di dama: 1,591 nel 1999
  • ha ottenuto il maggior numero di vittorie in un campionato italiano assoluto, vincendo 13 volte nel 1999. Anche il M° Adolfo Battaglia di Genova è riuscito nella stessa impresa nel 1982, tuttavia giocò una partita in più.
  • ha inflitto il massimo distacco mai realizzato in un Campionato Italiano Assoluto, dando la bellezza di 6 punti al secondo classificato nel 1999.
  • ha ottenuto il maggior numero di partite consecutive senza sconfitta (127) giocate in campionati italiani assoluti (iniziata nel 1994, la serie è stata interrotta dal chiavarese Giuseppe Grimaldi nel 2001)
  • detiene il record per il maggior numero di campionati italiani assoluti di dama terminati senza perdere neanche una partita: 11 (1991, ’92, ’93, ’95, ’96, ’97, ’98, ’99, 2000, 2002 e 2003)
  • detiene il record mondiale per le “simultanee alla cieca” a dama italiana: 23 avversari affrontati in simultanea alla cieca il 18 agosto 2003 a Varazze (SV) ottenendo 17 vittorie, 6 pareggi e nessuna sconfitta. Per ‘alla cieca’ intendiamo che giocava senza avere una damiera davanti, e memorizzava tutte le posizioni nella sua testa
  • è stato il più giovane Grande Maestro di Dama della storia a 20 anni, 9 mesi e 18 giorni
  • ha vinto 5 titoli italiani assoluti consecutivi 1999, 2000, 2001, 2002 e 2003 superando il precedente record di Eldo Cavalleri (4 titoli tra il 1926 e il 1929)

Nicola Fiabane di Venezia:

  • nel 1990 è diventato il più giovane Maestro di dama italiana a 15 anni e 8 mesi
  • vincendo il titolo assoluto nel 1991, è stato il più giovane campione italiano assoluto (a 16 anni)

Antonino Maijnelli nel 1989 ha stabilito il record di campione italiano assoluto con la maggiore età: aveva 58 anni al tempo.

Gaetano Mazzilli di Taranto è il più assiduo giocatore: ha partecipato a ben 33 edizioni consecutive del Campionato Italiano Assoluto, dal 1959 al 1991

DAMA INTERNAZIONALE

Francesco Laporta e Raoul Bubbi (entrambi di Trieste) sono i giocatori di dama internazionale più titolati: hanno vinto 6 Campionati Italiani Assoluti

Raoul Bubbi di Trieste è stato:

  • il più giovane maestro di dama internazionale a 13 anni, 11 mesi e 19 giorni (1988)
  • il più giovane vincitore di un titolo assoluto (1990) a 15 anni, 11 mesi e 22 giorni: in quell’anno fu allo stesso tempo campione italiano assoluto, juniores e cadetti (record)
  • il giocatore che ha vinto più titoli giovanili (4 juniores e 3 cadetti).

Raoul Bubbi è anche l’italiano con i migliori piazzamenti in ambito internazionale: 4° classificato (aex-equo con il 2°) al Campionato Mondiale Juniores 1990 e vincitore dei tornei internazionali di “Serpa Vila Branca” nel 1997 e di quello di Mostna Soci nella ex Jugoslavia (entrambi vinti a punteggio pieno).
Con 4 vittorie su 4 partite è stato inoltre il giocatore che ha ottenuto il punteggio più alto alla Coppa Europa a squadre per due anni consecutivi: 1999 e 2000.
Nell’agosto 2000 si è classificato al 5° posto alle Olimpiadi della mente di Londra con la squadra italiana da lui stesso capitanata assieme a Loris Milanese e Walter Raimondi

Il russo Alexei Chizov è il giocatore che ha vinto il maggior numero di titoli mondiali assoluti (9).

L’olandese Ton Sijbrands, già campione del mondo assoluto di dama internazionale, il 22 dicembre 2002 si è confrontato in una simultanea “alla cieca” contro 22 maestri ottenendo 17 vittorie e 5 pareggi (nessuna sconfitta). È record mondiale. Record certamente ben guadagnato, dato che è dovuto stare a giocare per ben 19 ore!!

ALTRI RECORD

11456 (5860 + 5596): Michele Borghetti detiene il punteggio più alto mai raggiunto nella somma dei due sistemi Elo Rubele

Michele Borghetti (LI), Daniele Bertè (SV) e Marino Saletnik (TS) sono gli unici giocatori nella storia della dama ad aver vinto un Campionato Italiano Assoluto sia a dama italiana che a dama internazionale
Michele Borghetti è stato anche l’unico ad essere 1° classificato in contemporanea nelle due classifiche nazionali Elo Rubele di dama italiana e di dama internazionale

Daniele Bertè e Marino Saletnik sono gli unici due giocatori ad essersi guadagnati il titolo di Grande Maestro sia a dama italiana che a dama internazionale.

Lo stesso Borghetti con 16 anni e 9 mesi nel 1989 è stato il Maestro più giovane della storia damistica in entrambi i sistemi di gioco


  1. […] Si è concluso il terzo campionato italiano di dama inglese con la vittoria di Sergio Scarpetta che bissa così il suo precedente successo del 2009, prima edizione del campionato. Michele Borghetti, sicuramente il damista più famoso e titolato d’Italia, non ha potuto far altro che stare a guardare la sfida per il primo posto (arrivando solo quinto alla fine), senza mai farne realmente parte a causa di un inizio torneo davvero disastroso. Michele Borghetti è, tra l’altro, lo sfidante ufficiale per il Titolo Mondiale di Dama Inglese contro l’attuale leader Alexander Mosey. Per maggiori informazioni sui suoi record, vi rimandiamo alla sezione dedicata ai “Record della dama“. […]

You must be logged in to post a comment.